LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online

Come evangelizzare in modo efficace?

Evangelizzatori, non convertitori…

Una volta un sacerdote mi ha insegnato: «Gesù non ha detto “andate e convertite”, ma “andate e annunciate”». Non possiamo evangelizzare imponendo la nostra fede o spingendo a tutti i costi qualcuno a convertirsi. Con quale arroganza si può pretendere di cambiare il cuore di qualcuno? Come possiamo pretendere che chiunque debba fare il nostro stesso percorso? Come possiamo amare qualcuno se in realtà lo facciamo sentire giudicato? Noi possiamo solo seminare, ricordando che a volte ci vogliono anni perché un seme germogli e che non sta a noi stabilire i tempi della sua crescita.

Cosa fare allora? Ce lo dice San Paolo:

“…Annuncia la Parola, insisti al momento opportuno e non opportuno, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e insegnamento.” 2Tm 4,2

Ecco la parola chiave: Magnanimità. Essere magnanimi, avere bontà d’animo, essere pazienti come Gabby. Essere capaci di avvicinarsi in punta di piedi a un fratello sofferente, facendolo sentire amato. Non è necessario dire sempre qualcosa per annunciare Cristo. Evangelizzare non vuol dire fare sempre discorsi di alta teologia. Ci sono fratelli che evangelizzano semplicemente con il loro esempio. Evangelizzare significa stare insieme agli altri con semplicità, sincerità e spirito di iniziativa. È il nostro esempio che mostra il vero volto di Dio e dà conferma alle nostre parole. Quanto sono belle le opere che vengono dalle mani di chi vive il Vangelo con coerenza e con un sano entusiasmo per ciò in cui crede. È solo amando e rispettando i tempi dei fratelli, che permettiamo loro di incontrare Cristo.

“Predicate sempre il Vangelo e, se fosse necessario, anche con le parole!” – San Francesco d’Assisi

«Ma allora dobbiamo smettere di evangelizzare per strada, creando momenti di preghiera e attività per coinvolgere gli altri o altro, per non correre il rischio di dare scandalo?

No… Dobbiamo farlo, ma dobbiamo tenere sempre presente la parola chiave: la Magnanimità.

E così la nostra evangelizzazione avrà successo.

Torna a inizio articolo

 

Lascia un commento